• Home
  •  / News
  •  / Orvieto, nella chiesa di san Giacomo visual show sull'Apocalisse del Signorelli

Orvieto, nella chiesa di san Giacomo visual show sull'Apocalisse del Signorelli

fino al 3 novembre

Con un progetto pilota per la valorizzazione del patrimonio artistico italiano tramite l’utilizzo delle nuove tecnologie e l’attivazione multimediale, nel 2012 il Giudizio Universale del Signorelli aveva catturato l’attenzione di turisti e residenti che all’interno del Teatro Mancinelli di Orvieto avevano intrapreso un suggestivo viaggio sensoriale. Ora, nella chiesa di san Giacomo, in piazza Duomo, è APOCALISSE di Luca Signorelli il VISUAL SHOW che farà di Orvieto un polo di attrazione per tutti coloro che vorranno godere di uno spettacolo multimediale in cui arte, architettura e musica s’incontrano in un coinvolgente percorso emotivo.

Lo spettacolo multimediale - della durata di 20 minuti - è in programma fino al 3 novembre 2013, tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 19. L’ingresso è di euro 3; il ridotto per studenti, residenti e gruppi di almeno di 10 persone è di euro 2,50.

Il Visual Show, ideato da Paolo Miccichè e presentato da Associazione TeMa e VisualClassics, in collaborazione con Mirabilia, permette agli spettatori di vivere un viaggio sensoriale in uno stupendo ciclo di affreschi.
Videoproiezione, recitazione ed audio spazializzato portano il pubblico in una “conoscenza emotiva” del capolavoro di Luca Signorelli che, successivamente, gli spettatori potranno ammirare nella Cappella di San Brizio nel Duomo di Orvieto.

Uno strumento innovativo per un nuovo approccio ad una cultura viva, destinata al grande pubblico. In un periodo di grande crisi economica generale, il progetto Palcoscenico della Città/Palcoscenico Orvieto – avviato nel 2012 con il Visual Show D’Uomo d’ Orvieto - il Giudizio Universale di Luca Signorelli e due workshop formativi - si propone di mettere in luce e valorizzare il patrimonio artistico cittadino dando al turismo nuovi stimoli, ma soprattutto l’obiettivo è di farlo in maniera del tutto innovativa.
Quello dedicato al ciclo degli affreschi del Signorelli è uno di quelli che potranno diventare una serie di percorsi relativi ad altre opere d’arte della città di Orvieto o della nostra regione o, perché no, del nostro Paese. Il progetto si presenta infatti come un esperimento che ha come protagonista una dimensione del tutto nuova della cultura, vista e vissuta con l’aiuto di nuove tecnologie in grado di aiutare i sensi ad apprezzare ed assorbire il linguaggio dell’arte e della musica.
Il Teatro Mancinelli, che negli anni ha consolidato la formula dell’iniziativa VISITA A TEATRO accolta favorevolmente dai cittadini e dai turisti, non solo continua così la sua opera di valorizzazione del patrimonio culturale cittadino, ma si propone come obiettivo “l’esportazione” di un format innovativo e di sicuro coinvolgimento emotivo, potenzialmente applicabile ad altre realtà artistiche ed architettoniche.